Isola di ustica

L'Area Marina Protetta dell'Isola di Ustica si divide in tre zone distinte: ''ZONA A'' di riserva integrale, che si estende dalla Caletta a Cala Sidoti, ''ZONA B'' di riserva generale, che si estende da Punta Cavazzi a Punta Homo Morto settore Nord, e ''ZONA C'' di riserva parziale, che comprende il settore Sud dell'isola da Punta Homo Morto a Punta Cavazzi.

Una storia ricca di popoli antichi...

L’isola di Ustica, uno scoglio roccioso di circa 9 kmq, conosciuta come la ‘‘Perla Nera del Mediterraneo’’ per via del suolo vulcanico, è situata a nord delle coste palermitane ed interamente circondata dal Mar Tirreno. Conosciuta da sempre per la sua bellezza e per il patrimonio naturalistico che custodisce, nel 1986 è stata istituita come area marina protetta della Sicilia, la prima in tutta Italia, un gioiello dei fondali mediterranei.

I primi insediamenti umani risalgono al Paleolitico, e la grande quantità di reperti archeologici ritrovati anche sott'acqua, a causa dei tanti naufragi avvenuti nel tempo, hanno testimoniato la presenza di antichi popoli mediterranei, dai Fenici ai Greci, e dai Cartaginesi ai Romani, che vi lasciarono vestigia dappertutto. In seguito divenne per lungo tempo base dei pirati saraceni.

Fu nel 1759 che Ferdinando IV di Borbone impose una colonizzazione dell'isola; è in questo periodo che, sotto dominio borbonico, Ustica divenne un luogo di confino per prigionieri politici, restando tale anche dal periodo fascista fino alla guerra coloniale in Libia. E’ nel 1961 che il confino fu abolito, e da allora iniziò a svilupparsi il turismo sull’isola.

Il Mare 

mare1

L'isola di Ustica è un posto unico al mondo per vivere le vere emozioni del Mediterraneo: un mare incontaminato, ricco di pesci rari, una flora ed una fauna spettacolari, e fondali paragonabili ad un autentico museo sottomarino, rendono Ustica una location unica per gli amanti delle immersioni in Sicilia.

Per gli amanti del diving i fondali di Ustica sono un vero paradiso: le calette naturali, all'interno della Area Marina Protetta, si offrono come utili punti di partenza per spettacolari immersioni o esperienze di snorkeling e seawatching mozzafiato, alla scoperta di paesaggi fantastici.

Ustica, tanto bella quanto aspra ed incontaminata, offre un mare di cristallo che riflette inoltre le spettacolari forme geologiche dovute alla sua fisionomia vulcanica: i giganteschi massi franati, canyon, spaccature e grotte, pareti a strapiombo danno vita ad un paesaggio sottomarino che per varietà e bellezza ha davvero pochi eguali nel Mediterraneo.

 

L'Isola

lisola

Storia e tradizione rappresentano Ustica, un piccolo paesino fatto di vicoli stretti, scalinate bordate di ibiscus e di case dipinte come quadri, che con i suoi paesaggi suggestivi e panorami mozzafiato, lasciano sempre un dolce ricordo a chi la visita.

Su questo fazzoletto di terra in mezzo al mare, da sempre l'agricoltura rappresenta la fonte di sostentamento primario: tra i prodotti contadini tradizionali, il fiore all’occhiello è diventata nell’ultimo decennio la lenticchia di Ustica, Presidio Slow Food, e la melanzana di Ustica, alla quale è stato dedicato persino un evento, con premio annuale al ristorante che meglio la interpreta, promosso dall'Associazione di Promozione Turistica e Valorizzazione Visitustica.

Dal punto di vista turistico, potrete scoprire la storia di Ustica immergendovi tra le sue antiche meraviglie archeologiche: potrete scegliere di visitare antichissimi insediamenti umani, oppure avventurarvi lungo gli antichi sentieri e per le vie dell'antico borgo provando l’emozione unica di passeggiare a cavallo di un asinello.

Richiedi un preventivo

siti web Catania